ELEMENT M910A

La gamma di flashlight element si amplica con l’arrivo della M910A, replica dell’omonima torcia prodotta in origine dalla surefire.

Particolarità di questa flashlight è di incorporare nella sua struttura anche una grip per la mano debole consentendo una miglior gestione della torcia qual’ora  servisse un uso prolungato di essa (ad esempio durante la bonifica o il controllo degli edifici).

La element aveva già prodotto qualche anno fa una replica dell’M900 surefire ma si trattava di un prodotto che a livello di materiali impiegati, finiture, prestazioni e durata lasciava molto a desiderare.

vecchia versione

nuova versione

Appena si ha tra le mani la nuova M910A element salta subito all’occhio il notevole passo in avanti fatto per quel che riguarda i materiali con cui è stata fabbricata e le finiture generali, lo orrende plastiche presenti sulla m900 sono state sostituite con materiale più simile al polimero e le superfici delle parti metalliche hanno un effetto anodizzato simile all’originale. Vista del  lato sinistro (sono presenti i loghi del produttore originale surefire).

Appena sopra il bulbo principale si trovano dei led di navigazione (uno per lato) che ci consentono di effettuare operazioni quali la lettura di una mappa\documento o cercare qualcosa dentro un armadio o uno zaino senza fare ricorso alla luce principale, i led dispongono di un proprio cappuccio di protezione in gomma.

Nella parte superiore si trova il sistema di aggancio compatibile con i comuni ris da 20mm e  regolabile attraverso le due viti presenti sul lato sinistro (un attacco a sgancio rapido sarebbe stato preferibile), e qui troviamo il primo problema (riscontrato su più esemplari). La barra esterna dell’attacco a pinza della m910a che va a agganciarsi sul ris è leggermente sottodimensionato col risultato che quando si è in presenza di ris con misure sballate (cosa non difficile sugli ACM che a volte sono più larghi del norma  (22\23 mm al posto dei canonici 20-22mm) l’operazione risulta difficoltosa.

La M910A è equipaggiata con un bulbo a led Q5 che sviluppa una potenza di circa 190 lumen a cui si accede svitando la testa della flashlight.

Nella parte inferiore della grip troviamo il tappo che se svitato ci dà accesso al comparto pile, per il corretto funzionamento della flashlight sono necessarie 3  CR 123 (una volta inserite e riavvitato il tappo è necessario girare in senso orario il “dente” presente su di esso).

Sulla parte destra e sinistra della grip sono presenti i due comandi remoti attraverso cui si gestisce l’accensione e lo spegnimento rapido del bulbo principale.

Nella parte posteriore della torcia è invece presente il pulsante remoto per la gestione dei led di navigazione.

Appena dietro la lampada principale invece si trova il comando a leva per l’accensione\spegnimento manuale della torcia, girando la leva è possibile mantenere la torcia sempre accesa o sempre spenta.

Il bulbo principale fornisce un fascio di luce bianca potente e decisamente stretto, in grado di illuminare bersagli senza difficoltà fino a 50 metri.

Rispetto alle altre flashlight la m910a è sicuramente la torcia più potente prodotta dalla element (insieme alla m500) ed anche la più pesante (peso dovuto alla grip integrata) ma se dovete affrontare un operazione dove è previsto un largo uso della torcia (come operazioni CQB in notturna) allora la m910a è la scelta più adatta.

Una flashlight sicuramente consigliata che unisce a una piacevole estetica anche un ottima funzionalità, i passi in avanti fatti dalla precedente versione sono tanti e tali da giustificarne l’acquisto senza riserve.

 

Post a comment

You may use the following HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>