POSEIDON FORMULA G 32°F/0° ALCOHOL SUP

poseo6

La taiwanese Poseidon si dimostra sempre più attiva e prolifica nel settore degli upgrade e dei prodotti per il mantenimento delle nostre Gas Blow Back proponendo una serie di soluzione innovative atte a migliorarne la resa sopratutto nei frangenti solitamente considerati critici per questa tipologia di repliche, il Poseidon Formula G Alcohol Sup è insieme agli Ice Braker una delle loro ultime novità che ha attirato la mia attenzione e visto che fino a oggi Poseidon per la maggior parte mi ha sempre stupito in positivo è stato doveroso dedicare tempo e prove a queste nuove proposte, sopratutto il Formula G Alcohol Sup che non vi nascondo aveva attirato parecchio la mia curiosità.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si tratta di uno speciale additivo che una volta a contatto col il gas innesca una reazione chimica in grado di rallentare il processo di raffreddamento del gas (il temuto cool down), come sappiamo infatti quando questo fenomeno si verifica la replica entra in crisi virando verso il blocco del ciclo di fuoco (gli or delle outpout,nozzle,lip si gelano e di conseguenza cominciano a lavorare male, insorgono problemi nell’apertura\chiusura corretta delle valvole, nello scorrimento del nozzle (da cui dipendono gli incameramenti ).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Come molti appassionati già sanno Poseidon produce dei componenti particolari per consentire alle repliche di lavorare correttamente alle basse temperature (Ice Pick Valve\Ice Breaker e compagnia) ma questi prodotti non sono disponibili per tutte le repliche in commercio ma principalmente per i sistemi Marui\WE\VFC ed è proprio per coloro i quali non possono godere dei benefici di questi Upgrade che nasce il Formula G Alcohol Sup (prodotto inutile se invece già impiegate i componenti Poseidon sopra citati).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Formula G va inserito all’interno del caricatore utilizzando l’apposita cannuccia in dotazione, l’operazione è semplicissima basta premere l’outpout valve (con caricatore completamente vuoto) e far penetrare all’interno della valvola il liquido (2 ml per le pistole , 2,5 ml per i fucili) e successivamente riempire di gas il caricatore, agitate il caricatore qualche volta e lasciate “riposare” almeno 10\15 minuti , successivamente sparate 2\3 colpi per regolare la pressione all’interno della camera e il caricatore è pronto all’uso. La confezione è da 100ml e vi consentirà di effettuare  una cinquantina di ricariche.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fate attenzione coi dosaggi e siate precisi e attenti in fase di immissione del prodotto (in base al tipo e alla forma dell’ outpout valve l’operazione può essere più o meno semplice) il liquido in questione è viscoso e una quantità eccessiva non farà altro che lasciare in giro sulla meccanica una gran quantità di residui che di sicuro non gioveranno all’economia della replica.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho per la mani questo prodotto da pochissimo tempo (meno di 10 giorni) quindi test e valutazioni sono ancora in corso, al momento è presto per dare un giudizio definitivo, mi limito a riportarvi qualche dato emerso dalle prime prove eseguite fino ad ora .

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

WE M4 originale \ 5° gradi \ gas Pro-Tech\30 colpi (sparati in sequenza).

    • Funzionamento in semi auto corretto, primi 12\13 colpi costanti poi rapida perdita nella consistenza degli FPS della replica, ultimi 5\6 colpi completamente inefficaci ai fini balistici seppur il ciclo di fuoco ha funzionato correttamente. In full auto si riescono a tirare 2 raffiche controllate, la terza in affanno.

WE M4 originale \ 5° gradi \ gas Pro-Tech + Formula G \ 30 colpi.

    • Funzionamento in semi auto corretto, primi 17\18 colpi costanti poi perdita più o meno constante di FPS, ultimi 2 colpi inefficaci ai fini balistici. In full auto 3 raffiche su 4 efficaci.

ARMORER WORKS VX 0111 \ 5° gradi \ gas Pro Tech \ 20 colpi (sparati in sequenza).

  • Funzionamento corretto per i primi 10\11 colpi, poi evidente rallentamento nel ciclo di fuoco, ultimi 4\5 colpi poco efficaci e precisi.

ARMORER WORKS VX 0111 \ 5° gradi \ Gas Pro Tech + formula G.

  • Funzionamento impeccabile per i primi 13\14 colpi, poi rallentamento nel ciclo di fuoco, ultimi due colpi poco precisi (fuori sagoma).

Extreme Test (-4c°)  : inutile tediarvi coi dettagli, senza Formula G la pistola al quarto colpo consecutivo era già inefficiente, con formula G non ho percepito nessuna differenza in pochi colpi la pistola non avrebbe preso un bue a 10 metri.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nota personale, lo stesso test eseguito su una Glock 17 WE ha dimostrato differenze più marcate, segno che le Armorer Work e sopratutto i suoi caricatori di base lavorano meglio alle basse temperature rispetto alle WE out of the box.

Come detto prima è presto per trarre le conclusioni perchè ancora non ho avuto modo di provarlo abbinato a diversi gas (solo VFC e Pro Tech) mentre per quel che riguarda le piattaforme al momento l’ho testato solo su determinati modelli KWA, WE, Vipertech, Armorer Works e VFC in un range di temperature che vanno da 10 a – 5°c (sotto lo zero qualsiasi replica testata si è rivelata inefficace a livello balistico e funzionale anzi a onor del vero ritengo i 4\5 C° il limite per queste repliche se si vuole avere dei risultati  decenti, se invece il vostro interesse è che il pallino esca semplicemente dalla canna allora ok anche a zero gradi lo fa….ma sparare e avere la certezza di non prendere una balena spiaggiata a 5 metri credo non abbia molto senso sempre premesso che parliamo di repliche al joule (perchè anche quello rappresenta un problema non indifferente, far funzionare bene una gbb a piena potenza col freddo è una cosa, farla funzionare bene al freddo e che sia anche in joule è un altra). Capiamoci non si sta parlando di un prodotto rivoluzionario che cambierà il modo di giocare con cui potrete in scioltezza far due tiri al circolo polare artico ma che di sicuro vi può dare un piccolo aiuto se non volete spendere in costosi upgrade e non avete delle skill tecniche avanzatissime, prezzo e facilità d’uso possono valere sicuramente una prova.

Per chi invece è alla ricerca delle prestazioni più spinte alle basse temperature a breve daremo un occhiata più approfondita alle componenti upgrade Poseidon in grado di fare la differenza una volta a bordo delle vostre repliche.

http://emperionstore.com/formula-g-32-f-0-c-alcohol-sul-poseidon.html

Post a comment

You may use the following HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>