DANIEL DEFENSE MK18 RIS II 9,5 ” BIG DRAGON

Andiamo oggi a recensire un prodotto che ultimamente mi è capitato di usare spesso nelle customizzazioni di m4 e in particolare di mk18 mod.1, la replica del daniel defense mk18 ris II da 9,5″ diventato famoso tra gli appassionati del black rifle per la grande diffusione che questo componente ha avuto presso le SOF statunitensi (principalmente nella versione fde da 9,5″che è stata integrata nel kit sop-mod 2 dal socom ) , venendo impiegato da seal, army sf, ranger, marsoc (che impiegano però la versione da 12″).

La prima replica di questo ras ad aver fatto la sua comparsa sul mercato è stato quella di socomgear (madbull) che ancora oggi viene prodotta e rappresenta il top della categoria, purtroppo mettergli sopra le mani non è semplicissimo sopratutto se non si è disposti ad acquistare all’estero (in italia la disponibilità è discontinua, e qualche negoziante ogni tanto prova a fare il furbo vendendo prodotti acm replica per il madbull). All’estero, sopratutto a HK invece è più facile trovarlo ma il prezzo finale tra spedizioni\dogana può lievitare se non si è fortunati.

DSCN0275

Successivamente fecero la loro comparsa anche altre repliche provenienti da cina\taiwan: g&p (di qualità simile al socomgear e dallo stesso prezzo), pro&t (senza loghi, in simil ghisa…osceno) e big dragon (la prima generazione era discreta ma minata da alcuni difetti grossolani), e oggi andremo a esaminare da vicino la seconda generazione del prodotto big dragon.

LE ORIGINI

Le prime repliche del DD big dragon hanno fatto la loro comparsa in italia all’inizio del 2011,    si trattava di una replica esteticamente gradevole ma minata da alcuni difetti che a seconda dei casi potevano renderla inutilizzabile se non si era dotati della capacità manuali per correggerne i difetti (il passo del filetto della ghiera in dotazione è di tipo metrico, mentre quello normalmente presente sui receiver in commercio è in pollici, l’unica soluzione quindi era rifare la ghiera al tornio).

LA SECONDA GENERAZIONE

Durante la primavera 2012 ha fatto la sua comparsa la seconda generazione del ras DD (che comprende i ras DD in 3 misure 7″, 9,5″, 12″ nella doppia colorazione black\fde), per dovere di cronaca vi segnalo che gli FDE in realtà sono diventati disponibili solo da pochissimo.

DSCN0340

Se la domanda è: ci sono stati dei cambiamenti? vi rispondo che non è ancora perfetto, ma i miglioramenti ci sono stati e sono stati importanti, e sopratutto è stata scongiurato il problema di acquistare un costoso fermacarte.

Come da tradizione big dragon la confezione è scarna (una busta di plastica col marchio big dragon), al suo interno troviamo:

  • ris II da 9,5″ (in 2 pezzi)
  • viti di fissaggio
  • 2 ghiere

La prima cosa che salta all’occhio è il peso veramente leggero di questo ras nonostante le dimensioni (in questo particolare è identico al socomgear) segno che è stato utilizzata una lega di alluminio più leggera della precedente generazione cosi come è stato utilizzata una nuova vernice dalla tonalità più fedele all’originale rispetto al precedente matt black (nero opaco).

Sulla parte superiore del ris sono presenti i loghi daniel defense serigrafati al laser.

Mentre sono assenti quelli nella parte interna (presenti invece nella replica socomgear\madbull e particolare che può aiutare i futuri acquirenti a non farsi fregare se lo comprano usato visto l’estrema somiglianza con la replica big dragon).

La misura delle slitte piccatiny sono finalmente da 20 mm e non da 22mm come sulla versione precedente azzerando anche il problema che si aveva sui ras di prima generazione quando si volevano montare accessori che utilizzavano sistemi di aggancio a slitta (come le torcia mx3) oppure i sistemi con attacchi QD tipo ARMS (quelli presenti sugli eotech 553 oppure sulle torce surefire serie m900\910 che non si chiudevano).

DSCN0271

Come al solito non è presente nella confezione del prodotto uno straccio di istruzione su come montarlo, dando per scontato che tutti conoscano la procedura ma cosi sappiamo non essere.

INSTALLAZIONE

Prima di illustrarvi come montarlo devo fare una premessa riguardo alla compatibilità della ghiera di fissaggio che si va a montare sul filetto dell’upper receiver, questo particolare era uno dei principali difetti della prima generazione in quanto il passo utilizzato sembrava essere compatibile a random con i vari receiver, anche se a onor del vero a volte la colpa era proprio dei gusci utilizzati, sopratutto se di origine acm (ho avuto i medesimi problemi sia con socomgear che con g&p sopratutto con i receiver d-boys).

La ghiera fornita da Big Dragon è dotata di passo metrico , questo la rende incompatibile con la maggior parte dei receiver in commercio, per ovviare al problema ho realizzato una ghiera con passo del filetto in pollici: http://emperionstore.com/ring-for-big-dragon-ris-evilarms-it.html

Il montaggio è semplice:

Appoggiate la ghiera sagomata all’upper receiver (dal lato giusto, i due denti devono “incastrarsi” nella parte superiore del receiver).

Montiamo la ghiera tonda sul filetto dell’upper receiver e serriamola usando la chiave dedicata.

Ora prendiamo la parte superiore del ras e facendola combaciare con le ghiere la fissiamo con le 2 viti esagonali. (dall’interno del ras).

Fatto questo finite di fissare il ras con le altre 4 viti (dall’esterno verso l’interno) e successivamente unire la parte inferiore del ras a quella superiore fissandola con le 4 viti corte con la testa a taglio e il lavoro è finito.

A conti fatti non posso che promuovere la replica DD big dragon, è stato fatto un passo in avanti rispetto alla precedente generazione correggendo le grosse imperfezioni del prodotto, peccato come al solito che la ghiera fornita col ris sia solo un bel soprammobile e serva per forza procurarsene un altra.

index.php?dispatch=products.view&product_id=31152

 

18 comments

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>